Il Blog di Progetto donna

Notizie e novità sulla Tua salute dai
Professionisti della salute di Progetto Donna

Torna al sito Progetto Donna

Il Blog di Progetto donna

Notizie e novità sulla Tua salute dai
Professionisti della salute di Progetto Donna

Torna al sito Progetto Donna

Ambulatorio di Medicina e Flebologia estetica la scleroterapia: trattamento microvarici e capillari.

La scleroterapia è una tecnica per il trattamento di piccole varici (microvarici) e/o di capillari venosi (teleangectasie), mediante l’iniezione nei vasi stessi, di una prodotto chimico che determina una sorta di “irritazione” delle pareti venose, il vaso venoso così trattato verrà per cosi dire, “chiuso” con conseguente effetto “scomparsa” di capillari, microvarici e/o varici reticolari – la conseguenza del trattamento sclerosante è quella del successivo progressivo riassorbimento del vaso venoso ectasico (dilatato) trattato.

L’azione della soluzione sclerosante è limitata alla parete venosa nel punto d’iniezione, già a breve distanza dal punto sottoposto a sclerosi il composto è così diluito da essere pressoché inoffensivo.

La scleroterapia pertanto è particolarmente indicata per la rimozione di capillari e di piccole varici microvalici / varici reticolari. Dai dati disponibili nella letteratura scientifica, la scleroterapia risulta ancora oggi nella quasi totalità dei casi la soluzione definitiva : circa 85-90% delle teleangectasie (capillari) e il 75-80% delle microvarici.

La scleroterapia è pressoché esente da dolore, infatti gli aghi usati sono molto sottile di lunghezza di calibro molto ridotto sia di lunghezza che di calibro (30 G x 12 mm)

Dopo la seduta può verificarsi un modesto arrossamento (eritema) della parte sottoposta al trattamento, dopo la seduta sulla parte trattata il medico applica una crema (prima prescritta) che la paziente potrà proseguire a domicilio, dopo rimozione autonoma del bendaggio o di calza elastica,(in precedenza prescritti) applicati subito dopo la seduta, in genere salvo indicazioni contraria, viene il bendaggio viene mantenuto per 48-72 c.a

In caso di microvarici secondo i casi potrà essere prescritta una calza elastica (monocollant o autoreggente) di da indossare successivamente secondo e per il periodo indicato dal medico

In alcuni casi può verificarsi la comparsa di piccole ecchimosi/ematomi nel punto dell’iniezione, in genere riassorbiti spontaneamente in poco tempo o in alcuni casi potranno facilmente essere rimossi dal medico in occasione della seduta successiva; nei soggetti con marcata reattività personale verso il composto oppure con pelle delicata o molto chiara si può avere un livido di colore blu-verdastro (questo accade specialmente nei pazienti con i capelli rossi), che scompare dopo due/otto settimane circa.

È preferibile eseguire la scleroterapia nel periodo freddo (autunno inverno), in parte per evitare la vasodilatazione venosa dovuta al calore, ma sopratutto per evitare che i UV, colpendo direttamente la parte trattata, possano determinare delle pigmentazioni della pelle difficili poi da rimuovere – si evita la scleroterapia nei mesi molto caldi (luglio-agosto)

Le sedute possono avere cadenza settimanale o quindicinale

Nella quasi totalità dei casi i capillari trattati e le microvarici vengono eliminati in modo definitivo eccetto la possibilità di formazione nel tempo di altri capillari e microvarici che dipendono dalla predisposizione del soggetto (eredo famigliare/ genetica) e che comunque potranno essere trattati successivamente.

Il numero delle sedute di scleroterapia dipende dal quadro clinico e dall’estensione della zona da sottoporre a terapia

Controindicazioni alla scleroterapia sono: gravidanza, le lungodegenze episodi recenti di tromboflebite superficiale o di trombosi venosa profonda, il diabete mellito, i tumori maligni, le malattie del surrene, la tubercolosi, malattie renali come la (glomerulonefrite e nefrosi), alcune malattie del fegato (epatiti acute virali, tossiche o da farmaci; cirrosi epatica), stati febbrili, l’asma allergico e bronchiale, alcune malattie del cuore (miocarditi e endocarditi), le discrasie ematiche (malattie del sangue), allergie.

Dott. Biagio F.R. Santagati
Specialista chirurgo-angiologo

 

Autore dell’articolo:
Dottor Riccardo Santagati

Dottor Riccardo Santagati

Medico chirurgo specialista in angiologia medica e chirurgia d’urgenza e pronto soccorso

 

Diagnosi e trattamento della sindrome da insufficienza venosa cronica
Monitoraggio clinico e prevenzione durante la gravidanza di patologie angiologiche come vene varicose
Trattamento dei capillari micro-varici e varici reticolari
Trattamento della ritenzione idrica e della stasi venosa e linfatica
Trattamento rilassamento muscolo-cutaneo e post-parto
Trattamento della idrolipodistrofia (cellulite)
Mesoterapia
Asportazione piccole formazioni cistiche, angiomi rubino fibromi, nevi, verruche
Nell’ambito della medicina estetica trattamento e rimozione cisti/ lipomi/ nevi, mini-lipofilling come blefaroplastica superiore e inferiore con tecnologia al plasma, trattamento rughe viso (soft-lifting), peeling superficiali e trattamento con tossina botulinica , filler viso e braccia, trattamento estetico riempitivo/volumizzante glutei.

Visita il profilo del Dr. Santagati